Marinaio solitario, il memoriale di San Francisco

di
Marinaio solitario di San Francisco © Andrea Lessona

Marinaio solitario di San Francisco © Andrea Lessona

Nel suo sguardo fisso, la baia di San Francisco sfoca nel riverbero dell’orizzonte. Così diversa da sembrare sempre uguale, è sogno negato dal bronzo prigioniero in cui la statua del marinaio solitario vive dal 2002 all’estremità nord del Golden Gate.

È lì da allora, il memoriale di San Francisco: la sacca vicina alla scultura a grandezza d’uomo per ricordare il legame della città con la Marina statunitense. Solo durante il secondo conflitto mondiale oltre un milione e mezzo di persone sono salpate da qui.

Replica della statua di Stanley Bleifeld allo U.S. Navy Memorial di Washington D.C., quella del marinaio solitario di San Francisco è stata realizzata grazie all’aiuto del filantropo Henry Trione e del capitano in pensione Jackson L. Schultz.

Furono loro a copresiedere un comitato per la raccolta di fondi e a raggiungere i tre milioni di dollari per far incidere nel bronzo un ricordo indelebile di chi ha dato la vita per il proprio Paese.

Marinaio solitario di San Francisco 2 © Andrea Lessona

Marinaio solitario di San Francisco 2 © Andrea Lessona

Intorno alla statua del marinaio solitario di San Francisco ci sono placche di bronzo in onore della Marina, del Corpo dei Marines, della Guardia Costiera e della Marina Mercantile.

Ognuna di loro è replica perfetta di quelle che si trovano nel memoriale a Washington, salvo la targa della Marina. Si tratta di un originale creata dall’artista californiano Keith Christie.

Vicino la statua del marinaio solitario si trovano anche le parole scritte dallo scrittore del San Francisco Chronicle, Carl Nolte: “Questo è un memoriale per tutti coloro che abbiano mai navigato oltre il Golden Gate al servizio del proprio Paese”.

E ancora: “Una nave verso il mare passa da qui, all’estremità settentrionale del Ponte. Qui il Marinaio sente il primo rollio del mare, l’inizio dell’orizzonte senza fine che porta nel lontano Pacifico.

C’è un ultima possibilità di guardare indietro alla città di San Francisco che splende sulle sue colline, l’ultima possibilità di guardare indietrola alla linea costiera degli Stati Uniti, l’ultima possibilità di guardare indietro a casa.

Migliaia e migliaia di marinai americani hanno navigato questo posto, in pace e in guerra, per difendere il Paese e le sue frontiere marittime. Molti di loro non sono tornati. Questo monumento è dedicato ai marinai ordinari e a i Marines che sono partiti da qui per fare il loro dovere”.

Dietro la statua del marinaio solitario, le stelle della bandiera statunitense brillano nel cielo azzurro della California.

Per approfondire:
Wikipedia

I commenti all'articolo "Marinaio solitario, il memoriale di San Francisco"

Scrivi il tuo commento tramite

Loading Facebook Comments ...
Loading Disqus Comments ...