Demolition derby, gare d’auto americane

di
Scontro al Demolition derby

Scontro al Demolition derby

Occhi fissi negli occhi, corrono l’uno contro l’altro per vincersi. Dopo aver eliminato tutti i pretendenti, sono rimasti soli. Novelli cavalieri di bolidi sfiniti, si sfidano all’ultimo scontro della schiacciante sfida del Demolition derby.

È così che funziona questo sport motoristico, nato intorno agli Anni 60, che gli americani tanto amano. Alla fine ne resterà uno solo: l’unico che dopo aver eliminato gli altri concorrenti sarà ancora in grado di far muovere la sua vettura, avrà vinto.

E sì, perché di questo si tratta: il Demolition derby è una tenzone di altri tempi con mezzi moderni che si celebra in ogni dove attraverso gli Stati Uniti in occasione di fiere di contea e festival.

Le regole variano da manifestazione a manifestazione anche se l’obiettivo ultimo è sempre lo stesso. Per motivi di sicurezza le macchine vengono preparate ad hoc per fronteggiarsi col minore rischio possibile per i piloti.

Tutti i vetri dei veicoli che partecipano al Demolition derby devono essere rimossi. Lo speronamento dalla parte del guidatore è proibito. Per questo, la porta del pilota deve essere dipinta di bianco con numeri neri o comunque con colori dal forte contrasto.

La maggior parte delle competizioni si tengono in campo aperto o piste sterrate zuppe d’acqua. Così facendo, le auto vengono rallentate nella loro corsa, garantendo maggior sicurezza sia ai guidatori sia al pubblico intorno.

Anche in questo sport come in tutti gli altri, ci sono tecniche precise per colpire l’avversario e mandarlo fuori gioco. Alcuni piloti dei Demolition derby, per esempio, usano la parte anteriore come quella posteriore del proprio veicolo per speronare il concorrente.

Altri, invece, preferiscono utilizzare solo il retro del loro bolide per proteggere maggiormente il vano motore. E sperare così di finire la particolare corsa della particolare competizione.

Le auto maggiormente usate durante i Demolition derby sono sedan e station wagon degli Anni 60 e 70. Ma visto il diffondersi di tale sport motoristico, anche altri veicoli, come pick up o suv, sono ormai accettati.

Difficile quantificare i partecipanti a queste gare trattandosi spesso di manifestazioni “fai da te” o comunque in luoghi sperduti. Ciononostante ci ha provato il Los Angeles Times nel 2001: secondo il foglio di LA in quell’anno circa 75 mila piloti hanno preso parte a duemila corse in tutti gli Stati Uniti.

Per approfondire:
Wikipedia

I commenti all'articolo "Demolition derby, gare d’auto americane"

Scrivi il tuo commento tramite

Loading Facebook Comments ...
Loading Disqus Comments ...